I fondi archivistici

fondi

La struttura dell'elenco dei fondi è condizionata, in alcuni casi, dalla mancanza di interventi di riordino sui medesimi, soprattutto per quanto riguarda gli atti dei notai, gli organi giudiziari e gli uffici del registro. L'organizzazione del materiale documentario rispecchia, pertanto, i versamenti che si sono susseguiti nel tempo.

I fondi sono corredati da strumenti di corredo molto diversi tipologicamente: nella maggior parte dei casi i semplici elenchi dei versamenti costituiscono l'unico strumento di ricerca disponibile. Di conseguenza, a volte, la descrizione del singolo fondo è risultata impossibile e si è quindi illustrato un complesso documentario che si riferisce ad organi o uffici che furono successivamente l'espressione di momenti istituzionali diversi.

Per una descrizione esauriente dei complessi documentari, dei relativi soggetti produttori e degli strumenti di ricerca disponibili, è possibile accedere al sito del Sistema Informativo degli Archivi di Stato (SIAS). Sul sito si possono anche consultare alcuni inventari ed immagini digitali di documenti ad alta definizione.

E' attualmente in corso l'upload dell'inventario dell'archivio Ferrari di Castelnuovo Bormida. Entro l'anno 2009 agli inventari già disponibili on-line si aggiungeranno quelli dell'archivio familiare Carpani di Viguzzolo, del fondo dell' Ing. Carbonazzi di Felizzano e del Catasto Sabaudo di Alessandria e Sobborghi ( 1763 - 1775: con le immagini digitali delle mappe).