Servizio di riproduzione

SERVIZIO DI FOTORIPRODUZIONE

La normativa indicata nella presente pagine è in fase di rielaborazione a cura della DG Archivi.

L'Istituto fornisce, di norma, i seguenti servizi :

  • fotocopie a contatto
  • Scansioni
  • masterizzazioni
  • riproduzioni su supporti informatici

I servizi sono a pagamento secondo il "Tariffario Prodotti digitali rilasciati per uso studio o personale del Servizio di Fotoriproduzione" stabilito con D.M. 8 aprile 1994 - circolare 21 del 17/06/2005

 Per ottenere la fotoriproduzione di documenti occorre compilare la relativa richiesta sugli stampati appositamente predisposti , indicando con precisione: il materiale da fotoriprodurre (fondo archivistico, busta o volume, fascicolo, documento, ecc.), le modalità della riproduzione richiesta, lo finalità del lavoro (studio, pubblicazione, uso privato ecc.)

Nei casi e secondo le modalità previste dalla vigente normativa (D.L. 20/10/1998 e Decr. 8/4/1994 - Tariffario), potranno essere autorizzate riprese fotografiche effettuate dall'utente o da fotografi di fiducia.
Le riprese saranno effettuate esclusivamente nei locali dell'Archivio di Stato, secondo le indicazioni del responsabile del servizio e con l'assistenza del personale dipendente.

E' obbligatoria la consegna all'Istituto di una copia dei negativi prodotti o, comunque, di una copia della fotografia, su qualunque supporto realizzata (l'utente dovrà indicare l'originale e la sua collocazione archivistica: fondo, busta o volume, fascicolo, documento).

Si fa riserva di non consentire la riproduzione di documenti che l'operazione potrebbe danneggiare. Sono di norma esclusi dalla fotoriproduzione per contatto (fotocopie o scansioni) le pergamene, i disegni e i documenti che, per il loro stato di conservazione o per il tipo di condizionamento (volumi rilegati), potrebbero subire danni.
Nel caso dei volumi rilegati, tuttavia, a giudizio del responsabile del servizio, si potranno eventualmente realizzare fotocopie a contatto, utilizzando un'apparecchiatura specifica, in dotazione all'Istituto.
Nei casi di esclusione dalle operazioni a contatto, sempre se le condizioni del materiale lo consentono, sarà possibile ottenere il microfilm negativo, nonché la stampa dal medesimo.

Il pagamento delle fotoriproduzioni può essere effettuato in contanti, alla consegna delle copie, con rilascio di regolare ricevuta, oppure mediante versamento su c.c. postale n. 1156 intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato di Alessandria causale "Diritti di Riproduzione all'ASAL". In quest'ultimo caso il rilascio o la spedizione delle copie é subordinato alla consegna del tagliando del versamento.
La spedizione sarà effettuata di norma con affrancatura a carico del destinatario.

FOTORIPRODUZIONE DIRETTA

E' libera la fotoriproduzione diretta da parte degli utenti dei pezzi in consultazione, in sala di studio senza flash nè cavalletti, svolta senza scopo di lucro, per finalità di studio, ricerca, libera manifestazione del pensiero o espressione crativa, promozione della conoscenza del patrimonio culturale.

Si avverte che i documenti già digitalizzati sono esclusi da questa modalità di fotoriproduzione, e che va richiesta la duplicazione delle riproduzioni esistenti tramite il servizio di fotoriproduzione effettuato in concessione.

Qualora la riproduzione riguardi una serie archivistica integrale, effettuata con attrezzature idoneee e su tavoli appositi l'utente è tenuto a depositare copia digitale della riproduzione all'Istituto.

PUBBLICAZIONI

La pubblicazione di documenti degli Archivi di Stato è regolata dal Decreto del Ministero per i Beni Culturali e Ambientali dell'08.04.1994; recentemente,  la L. 124 del 04/08/2017 ha modificato all'art. 108 del Codice Dei Beni Culturali.

Per effetto di tale Legge, è libera la divulgazione con qualsiasi mezzo, svolta senza scopo di lucro, per finalità di studio, ricerca, libera manifestazione del pensiero o espressione creativa, promozione della conoscenza del patrimonio culturale, delle immagini di beni culturali, legittimamente acquisite, in modo da non poter essere ulteriormente riprodotte.

Per altre finalità la pubblicazione di immagini di un documento archivistico o di parte di esso è soggetta ad autorizzazione: occorre fare richiesta alla Direzione dell'Archivio, compilando l'apposito  l'apposito modello di domanda, sul quale applicherà la marca da bollo da € 16.00.

E' obbligo di legge la consegna a questo Istituto di  N. 3 (Tre) copie della pubblicazione, sia essa in formato cartaceo che elettronico (su supporto ottico CD/DVD),  nella quale dovranno essere citati gli estremi dell'autorizzazione concessa.

I Diritti per Pubblicazione non sono dovuti se riguardano  pubblicazioni con tiratura inferiore a 2000 copie e il cui prezzo di copertina sia inferiore alle € 77,47 è dovuto.

Per tutti gli altri casi l'ammontare è di € 51,65 per foto a colori e di € 11,00 per foto in bianco e nero (per diritti mondiali l'importo è triplicato).

L'importo dovrà essere versato mediante il c.c. postale n° 1156, intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato di Alessandria, indicando la causale "Diritti di riproduzione all'ASAL", sempre utilizzando lo stesso modello di domanda.