Biblioteca

Biblioteca_Chenna1 

La biblioteca dell'Istituto non è aperta al pubblico. Gli utenti, tuttavia, possono fare richiesta - durante la consultazione dei documenti presso la nostra sala di studio - di quelle opere che, di volta in volta, si rendano necessarie come strumenti sussidiari utili alla ricerca.

Sono presenti, nella biblioteca, i testi fondamentali per la conoscenza della storia alessandrina; la bibliografia base di riferimento per il settore archivistico (le pubblicazioni del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dizionari ed enciclopedie, opere specialistiche come, ad esempio, il Du Cange, il Forcellini, lo Spreti, il Casalis, il Cappelli e così via); dizionari biografici e di toponomastica; opere generali di storiografia, opere di consultazione a carattere giuridico e tecnico-specialistico.

Si possono, inoltre, consultare le principali riviste storiche italiane ed estere (ad esempio: Annales, American Historical Review, Quaderni Storici, Archiva Ecclesiae, Archivio Storico Italiano, Archivum Historiae Potificiae, Studi Medioevali, Medioevo Latino, Passato e Presente, Nuova Antologia, Storia Contemporanea, ecc.. nonché le principali riviste di storia piemontese e della provincia di Alessandria).

Oltre alle opere fornite in dotazione d'ufficio dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, l'Istituto aggiorna annualmente la propria biblioteca con l'acquisto di opere antiche in edizioni anastatiche o in ristampa, ritenute di particolare pregio ed interesse e comunque di altri testi che possano integrare gli strumenti a disposizione degli utenti.

È opportuno, infine, ricordare che una consistente parte della biblioteca è formata da raccolte di leggi, decreti, patenti, sentenze, ecc... che vennero versate all'Archivio di Stato insieme ai fondi archivistici di alcuni enti, quali la Prefettura o il Tribunale: in alcuni casi (ad esempio: il Bulletin des Lois, raccolta delle leggi emanate dal Governo francese durante l'occupazione del Piemonte) esse si rivelano estremamente utili per la ricerca.

Segnaliamo, infine, la raccolta delle tesi di laurea e di dottorato elaborate presso questo Istituto, messe a disposizione per gentile concessione degli autori: molti di questi studi sono liberamente consultabili e forniscono un utilissimo inquadramento preliminare alla ricerca d'archivio.

La consistenza attuale del patrimonio bibliografico dell'Archivio di Stato: volumi: 14786; periodici: testate, annate. (Dati aggiornati al 31.12.2016)